Tatuaggi e piercing - AVIS Comunale Novara

Vai ai contenuti
Vita associativa > AVIS e Salute
TATUAGGI E PIERCING

Il tatuaggio o l'applicazione di piercing è una delle principali ragioni di esclusione temporanea dalla donazione di sangue. La pelle è una barriera contro le agressioni esterne di virus e batteri e i tatuaggi (e piercing) perforandola, aprono la strada ad organismi che causano malattie. Patologie come l'HIV e l'epatite B e C, sono infezioni virali che possono essere trasmesse attraverso la contaminazione del sangue sugli aghi usati nei tatuaggi e piercing.

Per questo motivo, in caso di tatuaggio, piercing o anche solo il  foro al lobo dell'orecchio, c'è la sospensione temporanea dalla donazione per 4 mesi.

Tatuaggi
Chiunque desiderasse sottoporsi a tatuaggio o piercing deve scegliere professionisti seri e qualificati che lo informino sui rischi che potrebbe correre. Esistono alcune associazioni di tatuatori che garantiscono regole condivise e hanno come obiettivo principale quello di salvaguardare la salute del cliente e dell'operatore ad esempio migliorando gli standard minimi igienici, creando informazione ed aggiornamento verso il pubblico e tra i professionisti del settore per quanto riguarda i prodotti e le forniture medico-sanitarie e ottenendo dalle ditte produttrici e fornitrici materiali sicuri.

Purtroppo invece sembra che la scelta di ornare il proprio corpo con tatuaggi e piercing sia talvolta fatta con leggerezza da parte dei giovanissimi.

Una recente ricerca presentata al 20° Congresso Nazionale del SIGR (Società Italiana di Gastro-Reumatologia) e condotta dall'Università di Tor Vergata di Roma su 2500 studenti liceali coinvolti con questionario anonimo, ha rilevato come il 24% di essi abbia avuto complicanze infettive e solo il 17% abbia firmato un consenso informato mentre appena il 54% sia sicuro della sterilità degli strumenti utilizzati.

Secondo quanto rilevato, se l'80% dei ragazzi ha affermato di essere a conoscenza dei rischi d'infezione, solo il 5% è informato correttamente sulle malattie che possono essere trasmesse.

Nonostante questo, il 27% del campione ha dichiarato di avere almeno un piercing, il 20% sfoggia un tatuaggio e sono ancora di più gli "aspiranti": il 20% degli intervistati ha dichiarato l'intenzione di farsi un piercing e il 32% di ornare la pelle con un tatuaggio.

Dai dati dei ricercatori italiani presentati al Congresso emerge quindi la necessità di un maggiore sforzo per incoraggiare l'utilizzo di materiale monouso oltre alla corretta sterilizzazione degli strumenti utilizzati durante queste procedure, aumentandone il monitoraggio. Far ricorso a strutture temporanee, come quelle che compaiono durante i mesi estivi nelle località balneari aumenta il rischio di contagio perché si tratta di situazioni svincolate dai normali controlli.

C.so Mazzini, 18 - Novara
c/o A.O.U. Magggiore della Carità (pad. H)
tel/fax 0321 628 353

Prelievi: Lun-Ven e primi 2 sabati del mese 8-10.30
Si consiglia di prenotare
Codice Fiscale: 00421340035
Copyright © 2008-2018 AVIS Comunale Novara
Codice Fiscale: 00421340035
   e-mail: segreteria@avisnovara.it
Torna ai contenuti